Argos Wityu acquisisce il Gruppo FIS-Antex

Argos Wityu acquisisce il Gruppo FIS-Antex

Argos Wityu acquisisce il Gruppo FIS-Antex green_squares


Milano, 13 Febbraio – Argos Wityu annuncia di aver completato l’operazione di investimento nel Gruppo FIS-Antex, primo polo italiano nella fornitura di servizi amministrativi alle imprese in outsourcing per la gestione e amministrazione del personale e per la gestione contabile e amministrativa.

image_FIS_Antex

Le due società del gruppo, FIS e Antex, sono state entrambe fondate agli inizi degli anni 60 e sono state in grado di imporsi sul mercato italiano nei rispettivi settori grazie alla qualità, all’innovazione ed all’ampiezza dei servizi forniti ed alla sofisticazione delle piattaforme software utilizzate nei rispettivi ambiti. La clientela, composta da primarie aziende italiane e multinazionali dei più svariati settori, ha un altissimo tasso di “retention” e di soddisfazione.

L’ingresso del Fondo è avvenuto in un contesto di continuità del management team esistente, mediante l’investimento diretto di un ampio numero di top manager, oltre al mantenimento di una quota di minoranza significativa da parte dei fondatori. L’operazione è stata full equity, senza l’utilizzo di leva bancaria, al fine di consentire alle società di proseguire con maggior forza nel loro percorso di crescita, che potrà ora avvenire anche mediante aggregazioni, sia con altri operatori attivi sul mercato italiano che negli altri Paesi Europei e del Bacino del Mediterraneo.

Umberto Signorini e John Stewart, fondatori del Gruppo, hanno commentato in proposito: “L’ingresso di Argos nell’azionariato delle società rappresenta il coronamento del percorso di sviluppo che avevamo ipotizzato dal momento in cui, a fine 2005, abbiamo unito le nostre forze con il preciso scopo di diventare il primo polo dell’outsourcing di servizi integrati operante in Italia. Questo passaggio per noi rappresenta un momento di grande soddisfazione professionale, perché conferma la bontà delle scelte fatte in questi anni e getta le basi per un ulteriore sviluppo delle società del Gruppo.“

Luciana Barbara Dolci, Presidente delle due società, ha commentato in proposito: “Negli ultimi cinque anni riteniamo di aver fatto un grande lavoro per mettere le nostre aziende nelle condizioni migliori per affrontare con successo le sfide sempre più complesse che il mercato ci propone. La decisione di Argos di entrare a far parte della nostra squadra conferma la bontà del lavoro fatto ed è per noi motivo di gratificazione. Ma la cosa più importante per noi è che avere Argos al nostro fianco significa poter affrontare con ancora maggior entusiasmo le opportunità di consolidamento e di ulteriore sviluppo che ci si presentano. Abbiamo sempre voluto impostare la gestione del nostro Gruppo sulle persone e sulla fiducia: la scelta di Argos di confermare in blocco il management delle nostre società e di coinvolgere la prima linea manageriale nella compagine azionaria è la testimonianza di una condivisione che va oltre i puri scopi di business e si basa su valori più profondi. Questa, a mio avviso, è la premessa migliore per cominciare un percorso di successo insieme.“

Jean-Pierre Di Benedetto, Socio ed Amministratore Delegato del Fondo ha commentato: “Come in tutte le nostre acquisizioni, ma ancor di più in un business di servizi, l’ingrediente principale del successo di un’operazione è la componente imprenditoriale e manageriale. Questo management ha dimostrato un track record di risultati eccellenti in continuo miglioramento in anni, gli ultimi cinque, che sono stati difficilissimi per tutti. Siamo sicuri che raggiungeranno l’ambizioso piano di crescita che si sono dati per i prossimi cinque. In controtendenza rispetto alla generalità degli investitori internazionali, Argos Wityu sta allocando risorse crescenti all’Italia con un uso molto limitato di leva finanziaria. Crediamo di poter trovare, come in questo caso, eccellenze imprenditoriali che riescano a decorrelare la loro performance dalla crisi generale e che anzi riescano a fornire soluzioni generatrici di valore e di efficienza per i loro clienti, specie in momenti di difficoltà e di focalizzazione sul valore, come quello attuale.”

A PROPOSITO DI ANTEX e FIS
FIS ed Antex percorrono sentieri molto diversi fino alla fine del 2005.
FIS cresce nel mondo delle grandi società di revisione, affermandosi come provider di servizi amministrativi (accounting e payroll), fino ad affrancarsi e a diventare player indipendente, estendendo ulteriormente il proprio portafoglio di attività, all’inizio degli anni 2000.
Antex cresce viceversa, sia per linee interne che grazie a svariate acquisizioni, come iniziativa imprenditoriale pura, concentrata sulle attività di amministrazione del personale.
La scelta di proseguire insieme il cammino risponde prevalentemente alle esigenze di concentrazione che il mercato dell’outsourcing HR manifesta in modo chiaro sin dalla prima metà degli anni 2000.
Oggi FIS ed Antex rappresentano il primo player indipendente sul mercato dei servizi amministrativi integrati, con un portafoglio di servizi di ampiezza inimitata e una capacità di identificare e risolvere le problematiche dei clienti di primissimo livello. Tutto questo grazie alla coesistenza ed all’integrazione di professionalità fortemente specializzate su temi che spaziano dalla gestione delle risorse umane ai sistemi di programmazione e controllo, dalla contabilità all’amministrazione del personale, dall’internal audit alla gestione delle note spese, dai bilanci redatti secondo i principi IAS ai sistemi di gestione delle tematiche inerenti la salute e sicurezza sul luogo di lavoro, dalla formazione alla consulenza e molto altro ancora.
L’elemento caratterizzante l’offerta di servizi delle società è la capacità di rispondere alle esigenze dei clienti a tutto tondo, grazie ad un sistema di servizi realmente integrato, che si avvale di soluzioni tecnologiche di assoluta avanguardia.
Il basso turnover di clienti e personale testimonia la bontà del modello di business aziendale, in grado di generare valore tangibile tanto per gli interlocutori esterni quanto per gli stakeholders interni.
Le due società, nel complesso, chiuderanno l’anno 2012 con un fatturato complessivo di circa 50 milioni di Euro.

A PROPOSITO DI ARGOS WITYU
Fondata nel 1989, Argos Wityu è un investitore indipendente che opera nel settore del capitale di rischio con sedi a Parigi, Milano e Ginevra, da dove struttura operazioni di investimento in società di medie dimensioni nell’Europa Continentale, principalmente in Francia, Italia e Svizzera. Il gruppo di fondi gestiti da Argos acquisisce solitamente la maggioranza del capitale azionario, investendo da €10m a €60m in società con fatturato compreso tra €20m ed €400m. Le operazioni che Argos ha portato a termine in Italia includono Dimar (distribuzione alimentare), Bellco (medicale), Termoindustriale (energia) e all’estero Kagi (alimentare), Oxbow (abbigliamento), Du Pareil au Méme (abbigliamento per bambini), Solving Efeso (consulenza strategica), etc. Nel corso della sua storia ventennale Argos ha effettuato nel complesso oltre 50 operazioni. Nel 2011, Argos ha annunciato il completamento di un nuovo fondo da €400m, ARGOS WITYU VI, che verrà investito nei prossimi cinque anni mantenendo la strategia attuale: accompagnare le medie aziende nella crescita, in partnership con imprenditori e manager.

Il Gruppo FIS-Antex rappresenta la prima acquisizione dell’anno per Argos Wityu e la prima acquisizione in Italia del Fondo VI, dopo aver già effettuato un primo investimento del nuovo fondo in Svizzera lo scorso anno nel settore delle scuole private (ASC International House). Sempre nel 2012, il Fondo V aveva effettuato, in riferimento al mercato italiano, il disinvestimento della Bellco SpA.
Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare www.argos-soditic.com

Argos Wityu: Jean Pierre di Benedetto (Partner), Emiliano Tonelli (Senior Associate), Andrea Tiraboschi (Analyst)
Antex e FIS: Luciana Dolci (Presidente), Natale Brambilla (Direttore Operations), Giorgio Colagrossi (Direttore IT), Pietro Magnoni (Direttore Commerciale), Maria Marangelo (Direttore Servizio Clienti HR), Deborah Peracchi (AD FIS), Alberto Poli (AD Antex)
Buy-side Advisors:

  • Accounting Advisor: KPMG S.p.A.
    • Matteo Contini (Partner)
    • Marco Falzone (Manager)
    • Carlo Garzonio
  • Business Advisor:   L.E.K. S.p.A.
    • Giovanni Calia (Partner)
    • Filippo Cerrone (Manager)
  • Legal Advisor:         Orrick   S.p.A.
    • Giovanni Carcaterra (Partner)
    • Mattia Sterbizzi
  • Tax Advisor:           TFP & Associati
    • Francesco Tabone (Partner)
    • Sergio Sottocasa (Partner)
  • Insurance Advisor:  Willis S.p.A.
    • Nicola Ronconi (Manager)

Sell-side Advisors:

  • Financial Advisor:   BNP Paribas
    • Giovanni Volpe (Director)
    • Angelo Gencarelli (Senior Associate)
  • Legal Advisor:         Crowe Horwath – Studio Associato Servizi Professionali Integrati
    • Alessandro Mulinacci (Partner)
    • Carlo Alberto Marchi (Partner)
    • Francesco Marenzi (Legal Senior)
  • Tax Advisor:           Crowe Horwath – Studio Associato Servizi Professionali Integrati
    • Gian Paolo Giannini (Partner)

 

Back to Archives

Share Button