Secondo trimestre 2020

PRINCIPALI CONCLUSIONI

  • Stabilizzazione dell’Argos Index® a 9,2x l’EBITDA in un contesto caratterizzato da bassi volumi di transazione.
  • Forte calo dell’attività di M&A: nel secondo trimestre le operazioni di fusione e acquisizione sono diminuite del 40% in termini di volume e del 60% in termini di valore rispetto ai primi tre mesi del 2020 e al secondo trimestre del 2019.
  • Convergenza tra i multipli pagati dai fondi d’investimento (9,3x) e dagli acquirenti strategici (8,9x).
  • Operazioni di M&A nel segmento delle mid cap dell’area euro: la Germania batte un nuovo record in termini di quota di mercato.
Nel secondo trimestre l’Argos Index® si è stabilizzato a 9,2x l’EBITDA in un contesto caratterizzato da bassi volumi di transazione

Tutto sull’Argos Index ®



MANAGING PARTNER

Louis Godron

“L’Argos Index nasce dalla volontà di definire un sistema di riferimento per il mercato delle società non quotate che sia solido dal punto di vista della metodologia e pertinente per la qualità delle informazioni utilizzate. Questo concetto di solidità è l’essenza stessa dell’Indice.”

MANAGING PARTNER

Frank Hermann

“Quando il CEO di una società si domanda se è il momento giusto per vendere, l’Argos Index® lo aiuta a prendere una decisione fornendogli informazioni essenziali sull’andamento dei cicli economici. La longevità e l’indipendenza conferiscono all’Argos Index® una notevole legittimità.”

FONDATEUR, EPSILON RESEARCH

Grégoire Buisson

“Oggi l’Argos Index è un punto di riferimento in Europa grazie all’uso di dati resi più affidabili provenienti dal nostro database EMAT (Epsilon Multiple Analysis Tool). La storia dell’indice si fonda su questa metodologia. Per ciascuna operazione effettuiamo un lavoro minuzioso per reperire i documenti, trattare le relazioni annuali, ricostituire le operazioni e formulare ipotesi.”

Newsletter subscription

* required fields