L'Argos Index® mid-market

Quarto trimestre 2019

01

Nuovo record storico di 10,3x l’EBITDA

I prezzi pagati nel segmento mid-market nel quarto trimestre riflettono l’inversione delle previsioni economiche a fine anno:

  • Nuovo allentamento delle politiche monetarie delle principali banche centrali (ritorno del Quantitative Easing)
  • Attenuazione dei timori per un’imminente recessione mondiale, alla luce della buona tenuta della crescita statunitense e delle prospettive di distensione sul fronte commerciale a livello globale
02

I prezzi pagati dagli operatori strategici restano su un livello elevato pari a 10,7x l’EBITDA

Grafico 2 – Valore dell’impresa / EBITDA storico
Fonte: Argos Index© mid-market / Epsilon Research
03

La quota delle operazioni con multipli elevati è aumentata

Tra il 2018 e il 2019, la quota delle operazioni con multipli superiori a 20x l’EBITDA si è quasi quadruplicata.

Grafico 3 – Quota delle operazioni con multipli superiori a 15x l’EBITDA
Fonte: Argos Index© mid-market / Epsilon Research
04

Differenziale sempre elevato tra società quotate e non quotate

Il differenziale conferma la dinamica in atto dal 2018 per le società non quotate, sostenute dal contesto microeconomico:

  • Interesse degli investitori per gli attivi non quotati
  • Accesso agevolato al credito per gli acquirenti (fondi e grandi imprese)
  • Numero limitato di opportunità di acquisizione nel segmento mid-market, che resta assai competitivo
Grafico 4 – Confronto tra i multipli del segmento mid-market per le società quotate (1) e non quotate (pagati dagli acquirenti strategici)
Fonte: Argos Index© mid-market / Epsilon Research / InFront Analytics
05

Rallentamento dell’attività di M&A mid-market in Europa nel 2019, nonostante un rimbalzo nel quarto trimestre

Nel quarto trimestre l’attività di M&A mid-market nell’area euro è aumentata del 30% in termini sia di valore sia di volume, trainata dalle grandi imprese quotate, che restano molto attive in questo mercato.

Le società quotate, che nel secondo semestre 2019 rappresentavano il 65% degli acquirenti strategici, continuano a beneficiare di livelli record di liquidità, che secondo Moody’s(1) dal 2013 è salita del 20%.

 

(1)A fine 2018 le società non finanziarie della regione EMEA avevano accumulato 1.085 miliardi di euro di liquidità (Fonte: Moody’s in Les Echos, 10.09.2019)

Grafico 5 – Attività mid-market nell’area euro (15-500 milioni di euro) in volume, per segmento
Fonte: Epsilon Research / MarketIQ

Newsletter subscription

* required fields