Argos Index® mid-market – Quarto trimestre 2020

Il prezzo di acquisizione delle PMI non quotate europee ha raggiunto un nuovo massimo storico di 11,1x l’EBITDA a fronte di un volume delle operazioni complessivamente basso.

Parigi (Francia) – 1° marzo 2021 – Oggi Argos Wityu, fondo d’investimento europeo indipendente, ed Epsilon Research, piattaforma online di gestione delle operazioni di M&A non quotate, hanno pubblicato l’Argos Index® mid-market per il quarto trimestre 2020. Dal 2006, questo indice misura l’andamento delle valutazioni delle PMI non quotate dell’area euro nelle quali negli ultimi sei mesi è stata acquisita una partecipazione di maggioranza.

Accesso all’Argos Index® mid-market – Quarto trimestre 2020
Multiplo mediano EV/EBITDA su 6 mesi mobili – Fonte: Argos Index® mid-market / Epsilon Research
Il record storico dell’Argos Index®, che ha raggiunto 11,1x l’EBITDA, è ascrivibile:

• alle prospettive di ripresa della crescita economica con lo sviluppo di vaccini efficaci contro il Covid-19, nonostante una seconda ondata dell’epidemia e una recessione che ha visto il PIL dell’area euro diminuire del 7,4% nel 2020;
• al massiccio intervento da parte delle banche centrali per mantenere bassi i tassi di interesse a lungo termine;
• ai cambiamenti nella composizione dell’indice: il 65% delle operazioni di riferimento nel quarto trimestre hanno riguardato i settori non ciclici della sanità e della tecnologia (15 punti percentuali in più rispetto al trimestre precedente), che sono stati risparmiati o addirittura favoriti dalla crisi e che presentano multipli elevati.

I multipli pagati dai fondi di investimento hanno superato per la prima volta l’asticella di 10x l’EBITDA.

• I multipli pagati dai fondi di investimento hanno evidenziato un significativo aumento di oltre il 20%, attestandosi a 11,2x l’EBITDA, il livello più alto raggiunto dall’Argos Index® dalla sua creazione nel 2004, e sono ora superiori ai multipli pagati dagli acquirenti strategici (11,0x l’EBITDA).
• I fattori trainanti di questo aumento sono tre: i) la concorrenza degli acquirenti strategici per le società non colpite dalla crisi è robusta, ii) gli investimenti nel private equity continuano a crescere e iii) il costo del debito di acquisizione è basso (legato alla politica delle banche centrali).

Quasi il 20% delle transazioni è stato chiuso con multipli superiori a 15x l’EBITDA.
Nel secondo semestre, la percentuale di operazioni con multipli superiori a 15x l’EBITDA è:

• aumentata rapidamente al 19% delle transazioni;
• tornata ai livelli osservati nello stesso periodo del 2019.

Le società quotate sono state molto attive e hanno effettuato acquisizioni in chiave opportunistica.
Le grandi società quotate:

• hanno rappresentato il 75% degli acquirenti strategici nel segmento mid-market nel secondo semestre;
• hanno beneficiato di un contesto di mercato favorevole e di un aumento delle loro valutazioni;
• hanno visto i loro multipli di acquisizione avanzare del 20% a 10,1x l’EBITDA in questo trimestre, riducendo il divario con gli acquirenti strategici (11,0x l’EBITDA).

L’attività di M&A nel segmento mid-market dell’area euro è rimasta in una fase di stallo.
Il netto rialzo dell’Argos Index® si è verificato nel contesto di un’attività di M&A ridotta nel segmento mid-market dell’area euro, che:

• ha registrato un calo del 15% in termini di volume e del 36% in termini di valore nel 2020, sullo sfondo di una profonda recessione economica a seguito della pandemia di Covid-19;
• è diminuita del 13% t/t nel quarto trimestre, ma è aumentata del 47% in termini di valore, tornando ai livelli dello stesso periodo del 2019.

Argos Wityu

Coralie Cornet
Responsabile della comunicazione
ccc@argos.fund
+33 1 53 67 20 63

Argos Wityu
http://argos.wityu.fund
Argos Wityu è un fondo di investimento indipendente europeo che offre sostegno alle aziende nei processi di trasferimento della proprietà aziendale. Argos Wityu ha assistito più di 80 imprenditori, concentrando la propria strategia di investimento su operazioni complesse, che privilegiano la trasformazione e la crescita, instaurando un rapporto stretto con i team di dirigenti. Argos Wityu punta all’acquisizione della partecipazione maggioritaria e investe tra i 10 e i 100 milioni di euro in ogni transazione. Con un patrimonio gestito di oltre un miliardo di euro e 30 anni di esperienza, Argos Wityu ha sedi a Bruxelles, Francoforte, Ginevra, Lussemburgo, Milano e Parigi.

Epsilon Research ha sviluppato la prima piattaforma online di gestione delle operazioni di M&A non quotate per professionisti. Questa piattaforma include dati, rapporti di analisi, strumenti software e servizi indispensabili per la valutazione e la gestione degli investimenti nel segmento delle società non quotate: EMAT, il primo database di multipli di operazioni europee, con i rapporti di analisi di oltre 8.000 operazioni di M&A per un valore compreso tra 1 e 500 milioni di euro in tutti i settori di attività; indici e studi pubblicati regolarmente da Epsilon, tra cui l’Indice Argos; software in cloud per la gestione di contatti e progetti di M&A o la valutazione di investimenti in fondi di private equity comparabili.

L’Argos Index® mid-market misura l’andamento delle valutazioni delle società mid-market non quotate dell’area euro. Creato da Argos Wityu ed Epsilon Research e pubblicato ogni trimestre, corrisponde alla mediana su 6 mesi mobili del multiplo EV/EBITDA storico per le operazioni che soddisfano i seguenti criteri: segmento mid-market (valore per il 100% dei titoli compreso tra 15 e 500 milioni di euro), società target con sede in un paese dell’area euro, acquisizione di una partecipazione di maggioranza, esclusione di attività specifiche (servizi finanziari, immobiliare, high-tech).

Condividi questo post

Jean Pierre Di Benedetto

Managing Partner

ITALY

Giuseppe Bonsignore

COO

ITALY

Paris

Louis Godron

Managing Partner

FRANCE

karel Kroupa

Managing Partner

FRANCE

Gilles Lorang

Managing Partner

BENELUX

Coralie Cornet

Head of communications

FRANCE

Jacqui Darbyshire

Chief Financial Officer

FRANCE

Foodservice industry

Revennues : 50M€

FRANCE

Foodservice industry

Revennues : 40M€

ITALY

Foodservice industry

Revennues : 30M€

FRANCE