Iniziative internazionali sul clima Un anno attivo per le società del portfolio Argos Wityu, che hanno lanciato una serie di iniziative per la riduzione dell’impronta di carbonio

In qualità di firmataria dell’iCi, Argos Wityu si impegna a contribuire alla riduzione delle emissioni a effetto serra delle società che sostiene e a garantire prestazioni sostenibili.

Approvata dall’UNPRI dal 2019, l’iCi è un’iniziativa francese lanciata inizialmente con il nome di “Iniziativa per il clima 2020” (iC20) durante la COP 21 del 2015. In seguito, l’iniziativa iC20 ha ottenuto il sostegno di France Invest nel 2018. L’obiettivo di questo gruppo di lavoro è internazionalizzare l’iniziativa estendendola a tutti i paesi che desiderino replicarla. iC20 è quindi diventata iCi e riunisce tutte le iniziative nazionali esistenti.

L’iCi costituisce una piattaforma di condivisione unica, che riunisce e mobilita tutti gli attori del private equity che desiderano dare un contributo concreto alla lotta al cambiamento climatico.

Le società del portfolio Argos Wityu hanno lanciato una serie di iniziative per la riduzione dell’impronta di carbonio

Argos Wityu ha riconosciuto la decarbonizzazione come un’azione fondamentale per tutte le società del proprio portfolio. Ciascuna società è tenuta a misurare la propria impronta di carbonio attuale e definire obiettivi per ridurla ulteriormente nei prossimi due anni.

La totalità delle società incluse nel portfolio di Argos Wityu dispone di una strategia ESG formale, mentre il 95% delle società è coinvolta in iniziative ambientali. Tali iniziative per il clima per l’anno 2021 includono:

Latteria e Caseificio Moro, produttore e venditore leader nel settore dei formaggi freschi, Italia.

Il processo di produzione del formaggio richiede un significativo apporto energetico, ma Moro punta a essere in prima linea per quanto riguarda la riduzione dell’impatto ambientale. Per questo motivo, la società ha dimostrato un notevole impegno al fine di ridurre il consumo di energia fossile, investendo su due sistemi di produzione di energia verde all’avanguardia:

  • 000 mq di pannelli solari installati sul tetto dell’azienda che producono circa 300 megawattora di energia elettrica all’anno;
  • un impianto di biogas che trasforma gli scarti del processo di produzione del formaggio in energia, producendo circa 3.900 megawattora di energia elettrica all’anno e circa 2.900 megawattora di energia termica all’anno.

Alessio Manigrasso, partner di Argos Wityu “Questi investimenti sono chiaramente in linea con la strategia ESG di Moro. La società intende continuare a investire per rimanere in prima linea per quanto riguarda la riduzione dell’impatto ambientale. Per raggiungere questo importante obiettivo, abbiamo lanciato un progetto specifico che punta a misurare accuratamente l’impronta di carbonio della società, al fine di identificare ulteriori aree di miglioramento.”

Schenk, servizi logistici per gas industriali, LNG, prodotti chimici, carburanti, lubrificanti, GPL, bitume e prodotti alimentari liquidi, Paesi Bassi.

Schenk gestisce una flotta di camion che soddisfa i più elevati standard di emissioni nel settore ed è sempre più alimentata con biocarburanti. L’azienda gestisce una quota crescente di camion alimentati a LNG più ecologici (al momento circa il 10% dell’intera flotta) e propone l’impiego di camion elettrici per gli appalti in cui è tecnicamente fattibile.

Maarten Meijssen, partner di Argos Wityu “Per Argos Wityu, Schenk è un’opportunità unica per investire sul futuro sostenibile della logistica. Schenk ha intrapreso il monitoraggio attivo dell’emissione di CO2 per chilometro per ciascuna tratta e ha obiettivi ambiziosi per continuare a ridurre la propria impronta di carbonio. Inoltre, siamo orgogliosi di rendere noto che la nostra azienda fa parte di un progetto pilota per l’impiego di camion alimentati a idrogeno.”

Julhiet Sterwen, società leader nella consulenza per la trasformazione e l’innovazione, Francia.

Da diversi anni, Julhiet Sterwen mette in atto un programma di sobrietà digitale. Nel 2021, l’azienda ha pubblicato una strategia per la riduzione dell’energia e l’ottimizzazione delle risorse basato su 4 pilastri:

  • strumenti in cloud e collaborativi: implementazione di una politica sul cloud ospitata da un data center green;
  • stampa: riduzione del numero di fotocopiatrici per una migliore qualità delle apparecchiature e implementazione di un sistema di stampa con tesserino, Pull Printing, che rimuove le stampe in sospeso sul server dopo 24 ore.
  • hardware: scelta di apparecchiature eco-responsabili con etichetta Energy Star, in combinazione con l’incoraggiamento a riparare le apparecchiature piuttosto che sostituirle. Inoltre, le apparecchiature che hanno concluso il proprio ciclo di vita e i materiali di consumo, come ad esempio il toner, vengono sistematicamente riciclati.
  • energia verde: firma di un contratto con un fornitore di energia eolica al 100%.

Marc Sabatier, CEO di Julhiet Sterwen “Nella nostra attività di consulenza, il materiale informatico è una delle principali fonti di gas a effetto serra. Ci è sembrato quindi ovvio lavorare sulla sobrietà digitale, che è presto divenuta un progetto prioritario sul quale investiamo parecchi sforzi.”

Gilles Lorang, managing partner di Argos Wityu “Julhiet Sterwen ha dimostrato di essere veramente all’avanguardia in termini di iniziative e cultura ESG. La maturità dell’organizzazione in termini di ESG è emersa chiaramente durante la fase di due diligence e siamo estremamente soddisfatti delle iniziative intraprese”.

Argos Wityu

Coralie Cornet
Responsabile della comunicazione
ccc@argos.fund
+33 6 14 38 33 37

Argos Wityu
http://argos.wityu.fund
Argos Wityu è un fondo di investimento indipendente europeo che offre sostegno alle aziende nei processi di trasferimento della proprietà aziendale. Argos Wityu ha assistito più di 80 imprenditori, concentrando la propria strategia di investimento su operazioni complesse, che privilegiano la trasformazione e la crescita, instaurando un rapporto stretto con i team di dirigenti. Argos Wityu punta all’acquisizione della partecipazione maggioritaria e investe tra i 10 e i 100 milioni di euro in ogni transazione. Con un patrimonio gestito di oltre un miliardo di euro e 30 anni di esperienza, Argos Wityu ha sedi a Bruxelles, Francoforte, Ginevra, Lussemburgo, Milano e Parigi.

Condividi questo post

Jean Pierre Di Benedetto

Managing Partner

ITALY

Giuseppe Bonsignore

COO

ITALY

Paris

Louis Godron

Managing Partner

FRANCE

karel Kroupa

Managing Partner

FRANCE

Gilles Lorang

Managing Partner

BENELUX

Coralie Cornet

Head of communications

FRANCE

Jacqui Darbyshire

Chief Financial Officer

FRANCE

Foodservice industry

Revennues : 50M€

FRANCE

Foodservice industry

Revennues : 40M€

ITALY

Foodservice industry

Revennues : 30M€

FRANCE